Chi siamo
Negozio
Contatti
IT
EN
Libri
Libri
Cartoline
Tazze
Borse
Carte, poster e calendari
Matite e penne
Oggettistica ebraica
Materiali calligrafici
Taccuini
Austeria Ortigia
PREZZO 15 €
Libri Trieste. Libro da scrivere
Trieste. Libro da scrivere

Là dove termina la zona dell’oscurità, la catena di nuvole si dirada e cede lentamente il posto a un azzurro accattivante; là dove la nebbia delle valli alpine discende dritto nel caldo mare verdastro, dove gli spettri dell’Europa Centrale planano e, folgorati dal sole, perdono una dopo l’altra tutte le ali, per infine strapiombare inavvertiti nell’Adria-tico; là è Miramare, il confine dell’Impero. Da questa rupe, eletta da un’imperatrice a propria residenza estiva, si vedono la laguna, il Lido, il pesce di Venezia, le peschiere di vongole e i delfini, Duino e Trieste. Ogni mattina, attraversando un ponte solare, sospeso nell’aria, sopra le insenature, le falesie e le grotte marine, si può raggiungere un altro mondo, il Mediterraneo, e dimenticare i lupi e gli orsi, il fango, la puszta e la steppa, dimenticare la cagionevole Vienna, i barbari delle foreste. Qui il Settentrione incontra il Meridione, la nuvola il sole, l’esistenza l’essenza. Il castello fu costruito per l’arciduca Massimiliano, lo sfortunato Imperatore del Messico. […] Possiamo proseguire a nord, verso il castello di Duino, dove, dall’alto delle rocce si offre agli occhi l’intera familiare vallata, mentre noi, spettatori, possiamo congedarci una volta ancora, prima che la vista del mare aperto ci ricolmi. (…). Più in là i monti e l’Isonzo, con ancora visibili i segni di una guerra che nessuno riusciva a capire, né il cinquantesimo reggimento di fanteria di Leopoli sotto il comando regio-imperiale, né gli alpini italiani, che si scambiavano vino e sigarette nel corso di anni di offensive recipro-camente malriuscite (…)
Se si va verso sud, e si prende un angusto sentiero, si raggiunge la città in cui tempo fa è atterrato Ulisse, ad insegnare l’inglese a “ita-lici gentiluomini” e si è imbattuto in Bloom a passeggio, l’Italico Suevo, un ometto dai molti cognomi, l’eterno errante, Italo Svevo. Joyce e Svevo, Saba e Mahler, Montale e Magris, Rilke e Busoni, Stendhal e Schiele, Casanova e Mozart, Settentrione e Meridione, Mitteleuropa e Mediterrano. Bora e scirocco.

Tomasz Różycki



Copertina:
Flessibile
Formato:
145 x 205 mm
Pagine:
254
ISBN:
978-83-7866-550-2
Pubblicazione:
2023
quantità
1
prezzo totale 15 €